Piano inclusione

L'accoglienza ed il riconoscimento del valore di ogni persona, dei suoi Diritti Inalienabili sono alla base di tutta la nostra azione didattica. In un mondo altamente complesso e interconnesso come il nostro, riteniamo che una competenza chiave da sviluppare, stia nella capacità di relazionarsi con persone diverse, provenienti da diverse culture ma anche portatrici di una propria personalità e di proprie specificità, di proprie “diverse abilità”. In questo quadro la diversità è vista sempre come un valore aggiunto ed uno stimolo per tutto il gruppo-classe, ogni studente è considerato anzitutto per la propria individualità e insostituibilità come persona. Per favorire il successo scolastico di tutti gli studenti, la comunità educante si impegna con particolare attenzione a sostenere le varie forme di diversità, di disabilità o di svantaggio. La scuola inclusiva invita ad accettare la sfida che la diversità pone, innanzitutto nella classe, dove le diverse situazioni individuali vanno riconosciute e valorizzate, evitando che la differenza si trasformi in disuguaglianza. Guardare a ogni persona quale elemento essenziale della nostra comunità comporta di riconoscere l’altissima dignità del Tu, visto come soggetto unico e irripetibile che si esprime nella relazione reciproca Io-Tu. Fondamentale e imprescindibile resta, anche in questo caso, la fattiva collaborazione con la famiglia. Nel caso di alunni con Bisogni Educativi Speciali la scuola si attiene alla normativa vigente per quanto riguarda gli strumenti compensativi e dispensativi. Il percorso scolastico nel suo complesso seguirà i criteri stabiliti secondo un piano di studi personalizzato, approvato dal Consiglio di classe, condiviso e sottoscritto dalla famiglia. Il Piano annuale per l’Inclusione, previsto dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012, vuole essere uno strumento che integra in modo efficace le azioni didattiche previste per tutta una serie di studenti per cui è consigliabile una Programmazione Didattica Personalizzata, così come previsto dalla L.53/03 e dal D. lgs 59/04, applicativo della stessa. A questo strumento normativo si aggiungono le normative specifiche, che riguardano anzitutto le disabilità (L.104/92 e succ. integrazioni), i Disturbi Specifici dell'apprendimento (L.170/10 e Direttiva applicativa, 12 luglio 2011), la Circolare sugli studenti ADHD (15 giugno 2010 e succ. modifiche), la normativa sugli studenti non italofoni (DPR 394/99, DPR 122/09, c. m. 24/06)

©2014 Istituto Gaspare Bertoni | Viale Cadore, 59 - 33100 Udine - Tel. (+39) 0432-408100 - Fax (+39) 0432-408297 - p.iva 00671830230

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi