Certamina | Liceo Bertoni

Certamina

 

certamina

Anche quest’anno il nostro liceo classico propone, agli studenti che siano in possesso dei requisiti necessari di seguito indicati, la partecipazione (libera) a concorsi di latino e greco. Ricordo che il valore della partecipazione ai certamina consiste innanzitutto nella possibilità di mettere in gioco le proprie conoscenze e capacità, in un contesto privilegiato che chiama a raccolta i migliori studenti di lettere classiche italiani e non solo, e che costituisce un’ottima occasione di prova in vista dell’Esame di Stato conclusivo del percorso di studi liceale. Il cimentarsi in uno o più dei concorsi sotto elencati, inoltre, rientra nel programma di promozione e valorizzazione delle eccellenze scolastiche promosso dal nostro istituto e dal MIUR, arricchendo per altro il curriculum degli studenti. Infine, per i soli alunni partecipanti iscritti al terzo e quarto anno (I e II liceo classico), lo svolgimento delle prove concorsuali viene conteggiato (fino a un massimo di 10 ore totali) come attività di alternanza scuola-lavoro, in coerenza con quanto indicato nel nostro Piano Triennale dell’Offerta Formativa, in cui sono contemplate le attività di eccellenza scolastica in ambito concorsuale all’interno dell’alternanza scuola-lavoro (per gli obiettivi formativi e culturali sottesi a tale progetto: spirito di imprenditorialità, ricerca, cura dell’eccellenza).

Di seguito sono elencati (e brevemente descritti: per i dettagli si rinvia ai rispettivi bandi concorsuali, dopo la loro pubblicazione) i certamina che il nostro liceo ha selezionato tra i molti attivati in Italia; gli studenti interessati sono pregati di indicare, a latere di ciascuno, la propria eventuale partecipazione.

 

Note:

  • L’effettivo svolgimento delle prove concorsuali indicate è legato all’emanazione del bando da parte dei rispettivi enti organizzativi (il che di norma succede da gennaio a febbraio)
  • I requisiti indicati per la partecipazione potrebbero subire modifiche sulla base dell’emissione dei nuovi bandi concorsuali
  • I dettagli organizzativi per i partecipanti (orari, trasporti…) saranno comunicati tramite apposita circolare
  • In caso di coincidenza di tempi tra due o più concorsi, si procederà a una ulteriore selezione
  • Nel caso in cui desse la propria adesione a un concorso un numero di studenti superiore a quello ammesso per ciascuna scuola dal Regolamento concorsuale (molti di questi concorsi sono a numero chiuso), la precedenza verrà data agli alunni coi voti più alti in latino e in greco nel corso del presente a.s. e dei precedenti; a parità di voto, si terrà una prova interna di preselezione
  • Gli studenti che diano la loro adesione a uno o più concorsi, apponendo la loro firma, assieme a quella di un genitore (anche nel caso di alunni di maggiore età), automaticamente autorizzano la nostra scuola a utilizzare i dati personali dello studente (se vincitore) per segnalarlo nell’Albo Nazionale delle Eccellenze (o analoghe banche dati)
  • Il presente foglio, debitamente compilato e firmato, va riconsegnato al prof. Ragogna entro e non oltre il giorno 30 novembre p.v.

 

ELENCO CONCORSI

 

Piccolo Agone Placidiano – gara nazionale di traduzione dal greco in italiano, con domande di analisi e comprensione del testo. Concorso promosso dal Liceo Classico Statale “Dante Alghieri” di Ravenna e le cui prove, come da Regolamento, si svolgono presso gli istituti frequentati dagli studenti partecipanti, ovviamente sulla base di prove nazionali. Destinatari: IV – V ginnasio; I e II liceo. Requisiti di ammissione: nessuno. Premi previsti: attestati (con invito alla cerimonia di premiazione a Ravenna).

Certamen Livianum – gara nazionale di traduzione dal latino (Livio) con commento, organizzata dal Liceo Classico Statale “Tito Livio” di Padova (la prova si svolge presso questo istituto). Destinatari: II liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 8/10 in latino. Premi previsti: in denaro.

Ludi Canoviani – gara nazionale di traduzione, interpretazione e commento dal latino, organizzata dal Liceo Classico Statale “Antonio Canova” di Treviso (la prova si svolge presso questo istituto). Destinatari: IV – V ginnasio; I e II liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 9/10 in latino.  Premi previsti: in denaro per i primi tre anni; frequenza gratuita di una settimana di orientamento presso la Scuola Superiore Normale di Pisa per il quarto anno.

Certamen Classicum Florentinum – gara nazionale di traduzione dal greco in latino con commento in italiano (dallo scorso a.s., tuttavia, è stata data la facoltà di svolgere la prova anche in una diversa modalità, ovvero traduzione di un brano di greco e di uno di latino in entrambi i casi in italiano, più commento). Organizzato dai licei classici statali e paritari di Firenze e provincia, si svolge a Firenze all’interno dell’istituto organizzatore (che varia da anno ad anno). Destinatari: II e III liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 8/10 in latino e in greco. Premi previsti: in denaro.

Certamen Stefania Prati – gara, riservata ai licei classici del Triveneto, di traduzione dal greco o dal latino ad anni alterni (nel presente a.s. dovrebbe capitare latino); organizzato dal Liceo Classico Statale “Flaminio” di Vittorio Veneto (TV), il concorso si svolge in quella sede. Destinatari: III liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 8/10 in latino e in greco. Premi previsti: in denaro.

Certamen Senecanum – gara internazionale di traduzione, comprensione e commento dal latino (Seneca), organizzata dal Liceo Classico Statale “Brocchi” di Bassano del Grappa (VI), dove il concorso si svolge. La prova consiste, a scelta del candidato, o in una traduzione con commento, o nella composizione di un saggio breve su Seneca, partendo da documenti in lingua latina con traduzione a fronte. Destinatari: III liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 8/10 in latino. Premi previsti: in denaro.

Olimpiadi Nazionali delle Lingue Classiche – competizione nazionale articolata in due fasi (regionale e nazionale: qui si fa riferimento alla prima). Il concorso si svolge presso una sede regionale individuata dall’Ufficio Scolastico Regionale del FVG (nel nostro caso) e consiste nella traduzione dal greco e dal latino, con commento. I vincitori sono ammessi alla gara nazionale, che si svolge in una città italiana (indicata dal bando, appena esso sarà emanato); per la nostra Regione, sono in palio 2 posti. Alla fase nazionale delle Olimpiadi partecipano di diritto anche i primi vincitori di alcuni certamina di anno in anno selezionati dal MIUR. Destinatari: II e III liceo. Requisiti di ammissione: valutazione minima di 9/10 in latino e in greco. Premi previsti: possibilità di accedere alla fase nazionale; i vincitori di quest’ultima riceveranno premi in denaro, oltre a importanti riconoscimenti di altro tipo.

 

Scarica qui sotto la circolare di riferimento con la scheda di adesione

prot-ls-lc-ll-57-2016-concorsi-latino-greco-2016-17

Certamina di lingue classiche a.s. 2016-2017

Anche quest’anno i più meritevoli e volenterosi allievi del nostro liceo classico hanno aderito ad alcuni concorsi nazionali di traduzione, interpretazione e commento dal greco e dal latino; tale attività si è inserita in un più ampio progetto didattico incentrato sull’attualità degli studi umanistici (in dialogo con le lingue moderne e la cultura scientifica) sostenuto dalla Fondazione Friuli, che cogliamo l’occasione per ringraziare, poiché grazie al contributo da essa erogato siamo riusciti, nel caso specifico, ad abbattere le spese di trasporto e pernottamento per i partecipanti alle competizioni fuori regione.

Il valore e l’importanza di simili iniziative, soprattutto per la costruzione di un curriculum professionale di uno studente, sono ampli: si spazia infatti dalla possibilità di approfondire, in contesti di particolare complessità, la conoscenza del greco e del latino, affinando la

tecnica traduttiva e interpretativa (sulla cui valenza logica e formativa insistono sempre più voci, in particolare dal mondo della scienza) alla possibilità di confrontarsi con realtà scolastiche e culturali diverse dalla propria, il che è un arricchimento in sé, assieme alla promozione delle eccellenze per elevare il livello didattico dell’intera comunità scolastica.

La partecipazione a certamina in altre regioni d’Italia è inoltre sempre arricchita, per gli studenti e i docenti accompagnatori, da escursioni e visite guidate a luoghi di memoria storica, artistica e letteraria, il che rende ancora più avvincente il vivere simili esperienze. Al di là, poi, del risultato che un concorrente può o meno ottenere, la sola partecipazione a competizioni di così alto livello, in molti casi riservate agli studenti con valutazioni più alte, costituisce un motivo di soddisfazione e un elemento di notevole valore per la futura vita professionale: la capacità e la voglia, infatti, di mettersi in gioco, la dinamicità, la disponibilità a competere e il mirare a giuste e sane ambizioni costituiscono competenze sempre più apprezzate e richieste dal mondo del lavoro.

Passiamo ora a una sintetica descrizione del percorso svolto in tale ambito nel corso di quest’anno scolastico.

Il 24 marzo Giampiero Piussi e Leonardo Trabalza, i due fuoriclasse del greco e latino del nostro istituto, si sono cimentati in una lunga e faticosa versione di Livio a Padova (Certamen Livianum), accompagnando il loro lavoro di traduzione con un commento. A contornare l’esperienza patavina, una visita alle bellezze della città e, il giorno successivo, nella splendida cornice della Sala dei Carmeli, un seminario di studi dedicato all’autore latino e alla sua presenza nella letteratura preumanistica patavina.

 

Ancora più emozionante e impegnativa la prova che i medesimi due ragazzi hanno sostenuto domenica 2 aprile a Firenze, ovvero il vecchio e glorioso Certamen Classicum Florentinum, concorso che consiste in una traduzione dal greco (è capitato un brano di Plutarco) in latino, sempre corredato da commento interpretativo. L’ostico compito prevede una prova assai lunga anche come durata, al di là della difficoltà specifica dell’operazione di trasposizione in lingua latina di un passo letterario greco. Per giungere a una simile competizione, Leonardo e Giampiero si sono allenati per alcuni mesi (anche se saltuariamente, per ovvi motivi legati ad altri impegni di studio, nonché, nel loro caso, di sport) assieme al loro docente di lettere classiche, che li ha avvicinati a tale tipo di lavoro, ormai quasi del tutto abbandonato nella pratica scolastica, sebbene esso sia particolarmente affascinante per l’impegno e la finezza mentale e culturale che richiede. L’esperienza fiorentina è stata accompagnata da un viaggio di istruzione nel capoluogo toscano, ma in particolare, per i partecipanti al certamen, si sono aperte le porte della Biblioteca Medicea Laurenziana, autentico gioiello della cultura classica, poiché lì sono custoditi molti dei più antichi codici su pergamena riportanti opere letterarie greche e latine; fra le preziosità librarie che i nostri due alunni hanno potuto ammirare, la più antica copia dell’Odissea omerica e del De rerum natura di Lucrezio.

Infine, l’11 aprile è stata la volta, in questo caso presso la nostra scuola, del Piccolo Agone Placidiano, un concorso nazionale di greco organizzato dal Liceo classico “Dante Alighieri” di Ravenna e destinato a tutte le classi liceali: vi hanno preso parte interamente la V ginnasio e quattro alunni di II classico, tra cui, oltre agli immancabili Piussi e Trabalza, anche Federico Falcone e Pierluigi Del Frate, tutti accomunati dalla passione per le lingue classiche e per questa sana forma di competizione, per altro in piena corrispondenza con il ben noto “agonismo” della civiltà ellenica che si studia nel liceo classico. Particolarmente apprezzata, in questa competizione, è stata la prova di Giulia Sassara (V ginnasio), che si candida alla luce di questo risultato a divenire una futura campionessa di latino e greco.     

 

prof. Gabriele Ragogna

 

—————————————————————————————————-

A.S. 2015-2016

Certamen Senecanum: 12 aprile 2015 Bassano del Grappa – partecipano gli studenti Frassinelli Marco e Alessandro Poli della II liceo classico

CERTAMEN-SENECANUM-BASSANO-DEL-GRAPPA-X-EDIZIONE-2015.docx

CERTAMEN-SENECANUM-BASSANO-DEL-GRAPPA-X-EDIZIONE-2015-BANDO

CERTAMEN-SENECANUM-BASSANO-DEL-GRAPPA-X-EDIZIONE-2015-REGOLAMENTO1

Agòn internazionale di greco: 24 aprile 2015 Torino – partecipano gli studenti Giampiero Piussi e Leonardo Trabalza della V ginnasio

 

 

Concors di traduzion des lenghis classichis in furlan: partecipano Pierluigi Del Frate della V ginnasio e Antonio Parcelj della II liceo classico

©2014 Istituto Gaspare Bertoni | Viale Cadore, 59 - 33100 Udine - Tel. (+39) 0432-408100 - Fax (+39) 0432-408297 - p.iva 00671830230

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi