Gemellaggio BERTONI-ATHINA’ | Liceo Bertoni

Gemellaggio BERTONI-ATHINA’

Un po’ di storia…

Nell’estate del 2012 partì l’idea di creare un legame culturale e di amicizia tra il nostro liceo classico e una scuola possibilmente analoga della Repubblica ellenica: così, con la preziosa collaborazione della comunità greca di Trieste, segnatamente della sua presidentessa Aliki Kefaloghianni, ci venne fornito il nominativo di un’istituzione scolastica la cui struttura organizzativa è simile a quella del Bertoni, e in cui soprattutto viene insegnato – come lingua straniera riservata ad alcune classi – l’italiano.

Ecco muoversi i primi passi di un sogno che da tempo aleggiava: poter avere un “punto d’appoggio”, un alter ego in carne ed ossa, nell’Ellade così tanto studiata nel liceo classico e però troppo poco spesso capita e analizzata nei suoi sviluppi – anche problematici – moderni. Studiare la civiltà greca non può infatti limitarsi a conoscerne l’antica lingua letteraria e le testimonianze artistiche classiche…come se dall’Ellenismo in poi ci fosse stata una cesura della civiltà, un progressivo sbiadimento dello splendore di V secolo a.C. (come una certa critica di impostazione idealistico-classicista ha sovente fatto credere): c’è anche un Paese greco contemporaneo in cui convivono con grande fascino cimeli di un glorioso passato, forti presenze cristiane e assieme ottomane, segni vari di uno sviluppo storico-sociale ed economico non sempre ordinato e sereno, spesso in bilico tra nostalgia dei secoli aurei di oltre duemila anni fa e voglia di proiettarsi in un presente talvolta non facile.

Col progetto del gemellaggio (per ora ancor solo epistolare, poi si vedrà…) si è voluto, in sintesi, avvalorare la nostra idea bertoniana di liceo classico, idea che potrebbe essere riassunta nelle parole di un nostro alunno, Pierluigi Del Frate: “conosci te stesso e apriti al futuro”. Lo studio del passato non è chiuso in se stesso o proiettato all’indietro, ma rivolto all’oggi e al domani: il liceo classico offre competenze culturali insieme a competenze umane e di vita. Da qui le tante scelte educative e didattiche che il liceo classico Bertoni ha voluto creare all’insegna dell’apertura alla modernità e del rinnovamento: potenziamento delle lingue straniere con docenti possibilmente madrelingua, trattazione di argomenti di contemporaneità in tutte le discipline, aggiornamento metodologico e didattico, rapporti con la realtà esterna, col fiore all’occhiello raggiunto proprio nello scambio culturale con la scuola ellenica a cui siamo legati.

Del resto, ancor prima del gemellaggio, docenti e studenti del liceo classico Bertoni avevano voluto “vivacizzare” e attualizzare la didattica del greco (soprattutto) e del latino, organizzando sin dall’anno scolastico 2011-2012 una serata ellenica animata da musiche e cibi greci preparati dai ragazzi stessi: l’iniziativa, partita un po’ in sordina, ha trovato poi un coinvolgimento crescente di partecipanti (anche nostri ex alunni), fino a inserirsi, nel presente anno 2014-2015, in un’iniziativa più ampia e di carattere nazionale, la “Notte nazionale del liceo classico”, in cui accanto all’aspetto conviviale si è aggiunta molta sostanza culturale con anche un’accesa competizione letteraria tra alunni.

Ma torniamo al gemellaggio: dopo i primi contatti con la docente di italiano del ginnasio-liceo Athinà (è questo il nome della scuola greca con cui siamo in rapporto), Sofia Zanià, ecco giungere dall’Ellade nel dicembre 2012 i graditissimi auguri natalizi per l’allora classe IV ginnasio; a nostra volta ricambiammo, alcuni nostri alunni iniziarono a sentirsi su facebook coi loro coetanei greci…e la storia continua.

La scuola Athinà

Il ginnasio-liceo Athinà, che nel proprio logo ha l’effigie dell’omonima dea greca armata di elmo, è una scuola privata situata nella città di Trikala (già ricordata da Omero nell’Iliade), nella regione centro-settentrionale della Tessaglia.

L’area in cui si trova l’istituto scolastico è in genere poco frequentata come meta turistica, malgrado a Trikala si trovasse temporibus illis un antichissimo e molto noto tempio sacro ad Asclepio, il dio della medicina; oggi l’attrazione maggiore della regione è il complesso monastico delle Meteore, dei monasteri ortodossi costruiti sulla sommità di elevate rupi calcaree che si innalzano a strapiombo sulla circostante pianura. Per il resto, la Tessaglia presenta caratteristiche paesaggistiche assai diverse dall’immaginario comune di una Grecia assolata e mediterranea (del resto anche in epoca classica questa zona rimase un po’ ai margini della civiltà ellenica propriamente detta e i Tessali, altrimenti noti per essere abili allevatori di cavalli, erano spesso ritenuti dei semibarbari dagli abitanti delle regioni greche insulari e meridionali, dove invece si ebbe la massima fioritura culturale): come si evince infatti dalle fotografie stesse che gli alunni della scuola Athinà ci hanno fornito, scenari, clima, architettura di quest’area ci riconducono più all’ambiente continentale balcanico che non a quello marittimo tanto caro alla cinematografia (pensiamo a capolavori del cinema come “Mediterraneo” o “Il mandolino del capitano Corelli”) e al turismo estivo.

©2014 Istituto Gaspare Bertoni | Viale Cadore, 59 - 33100 Udine - Tel. (+39) 0432-408100 - Fax (+39) 0432-408297 - p.iva 00671830230

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi